Atto costitutivo

In data 13 settembre 2018, in Spoleto, presso la sede della costituenda associazione si sono riuniti i sig.ri.:

  1. Roberto Rapastella, nato a Spoleto 24/03/1953, residente a Spoleto in Via Avogadro n.1A, RPSRRT53C24I921M;
  2. Manfredo Proietti, nato a Spoleto il 18/06/1957, residente a Spoleto in Via G.Pontano n. 38, PRTMFR57H18I921I;
  3. Moreno Orazi, nato a Campello il 10/07/1956, residente a Spoleto in Via A.Mongalli n. 4, RZOMRN56L10B504V;
  4. Katarzyna Ewa Muchowicz, nata a Varsavia (Polonia) il 21/09/1967, residente a Spoleto in Via Avogadro 1a, MCHKRZ67P61Z127Z;
  5. Rolando Ramaccini, nato a Spoleto il 15/07/1952, residente a Spoleto in Via S.Alò n.10, RMCRND52L15I921Z;
  6. Elisabetta Proietti, nata a Foligno il 03/05/1969, residente a Spoleto in Via 16 marzo n.1, PRTLBT69E43D653I;
  7. Luigina Renzi, nata a Roma il 13/11/1965, residente a Spoleto Fraz.S.Silvestro n.20, RNZLGN65S53H501R;
  8. Camilla Laureti, nata a Roma il 20/05/1975, residente a Roma in Via Sistina n.57, LRTCLL75E60H501G;
  9. Irene Maturi, nata a Spoleto il 13/03/1979, residente a Spoleto in Via E.Blasioli n.2, MTRRNI79C53I921I;
  10. Maria Elena Bartoli, nata a Perugia il 18/02/1960, residente a Spoleto Loc.Pontebari 93°, BRTMLN60B58G478K;
  11. Marina Antonini, nata a Spoleto il 28/09/1957, residente a Spoleto in Via Baldini 4; NTNMRN57P68I921P;
  12. Bruno Toniolatti, nato a Trento il 28/02/1957, residente a Spoleto in Via Baldini n. 4; TNLBRN57B28L378I;
  13. Franca Reggiani, nata a Spoleto il 04/09/1958, residente a Spoleti in Via A.Mongalli n.4; RGGFNC58P44I921U;
  14. Roberto D’Orsi, nato a Terni il 11/03/1978, residente a Terni in Via Sirio, 102; DRSRRT78C11L117K;
  15. Giorgio Gentili, nato a Roma il 01/07/1972, residente a Spoleto in Via G.Elladio, 3; GNTGRG72L01H501B;
  16. Manuela Grifoni, nata a Spoleto il 09/05/1956, residente a Spoleto in Via Pierleone Leoni, 12; GRFMNL56E49I921Q;

per costituire un’associazione senza scopo di lucro, con qualifica di Associazione di promozione sociale ai sensi del D.Lg. n. 117/2017.

I presenti chiamano a fungere da Presidente Irene Maturi e da segretario Roberto Rapastella che accettano l’incarico. Il Presidente dell’Assemblea illustra i motivi che hanno spinto i presenti a farsi promotori dell’iniziativa volta a costituire un’associazione orientata a svolgere attività di interesse generale per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utiliità sociale. In particolare l’Associazione persegue ideali di tutela della libertà e dei diritti individuali e collettivi dei cittadini, ponendosi quale gruppo d’opinione in riferimento ai principi democratici e riformatori propri di una moderna civiltà (quali i principi di sussidiarietà, solidarietà, responsabilità, sviluppo del capitale umano, perseguimento del bene comune, progresso economico e sociale). L’Associazione promuove la cultura della legalità, della pace tra i popoli, della nonviolenza e della difesa non armata. L’Associazione è un luogo di dibattito, di elaborazione socio-politica e di realizzazione di progetti mirati al territorio. Essa opera in piena autonomia e determina il proprio programma di attività.

A tal fine l’Associazione potrà sostenere movimenti politici, sociali, culturali (locali, provinciali, regionali e nazionali), quando aventi gli stessi obiettivi. Nel caso in cui l’associazione esprima soggetti che ricoprono cariche pubbliche, si impegna a supportare i predetti in coerenza con gli scopi associativi. I rapporti tra l’associazione e gli eletti dovranno concretizzarsi in una costante e reciproca opera di collaborazione, cooperazione, informazione e consultazione relativa a tematiche politico-amministrative locali, attraverso periodici incontri, nei tempi e nei modi da stabilire in reciproci accordi.

L’Associazione esercita le attività di interesse generale indicate nel successivo comma con riferimento a quanto previsto dall’art. 5, omma 1, del D.Lgs n. 117/2017. In particolare l’Associazione potrà:

  1. cooperare con le associazioni, le organizzazioni e le istituzioni locali, regionali, nazionali e internazionali;
  2. raccogliere, studiare, elaborare le istanze di qualsiasi natura provenienti dai territori, dalle popolazioni, dalle diverse realtà sociali, rappresentandole;
  3. promuovere, costituire, partecipare con Enti, Società e Consorzi o Associazioni sia in Italia che all’estero e concorrere allo sviluppo di progetti o programmi finalizzati alla crescita della coscienza civile e della tutela dei diritti civili, alla difesa dei diritti dei consumatori; alla costituzione e organizzazione di gruppi di acquisto solidale mettendo a disposizione le proprie strutture, le conoscenze e le esperienze dei propri associati.
  4. stabilire rapporti di collaborazione con organizzazioni culturali e scientifiche locali, nazionali e internazionali;
  5. promuovere attività di ricerca e formazione, quali corsi di aggiornamento afferenti l’etica sociale e politica, la storia del pensiero politico, il diritto amministrativo e commerciale, l’economia politica o su aspetti della cultura storica, scientifica, letteraria, filosofica, o afferenti le scienze umane (antropologia, etnologia, sociologia , psicanalisi) e della comunicazione nonché corsi di perfezionamento e istituzione di gruppi e ricerca;
  6. promuovere e organizzare master, corsi di orientamento e di qualificazione professionale, di lingue straniere;
  7. sviluppare attività di sostegno dell’apprendimento o di aggiornamento culturale rivolte alle fasce scolarizzate e non, contribuendo rafforzare la formazione extra-scolastica e a innalzare il livello culturale generale;
  8. 8. promuovere e sostenere anche attraverso studi e ricerche, nuove idee imprenditoriali volte a favorire opportunità occupazionali ed il reinserimento di categorie svantaggiate, prioritariamente miranti a costituire proposte lavorative fondate su principi di impresa etica per affermare sul territorio il diritto al lavoro e la creazione/sostegno di Aziende socialmente responsabili;
  9. progettare, organizzare e gestire interventi di assistenza sociale, sanitaria e sociosanitaria;
  10. occuparsi della cooperazione, del volontariato e della solidarietà sociale; progettare e gestire interventi di beneficienza, promuovere azioni di recupero della marginalità sociale; perseguire azioni concrete per il raggiungimento delle pari opportunità e della parità di genere attraverso azioni concrete finalizzate a contrastere la violenza sulle donne e l’omofobia; sviluppare iniziative finalizzate alla prevenzione e repressione del bullismo , al contrasto della povertà educativa; al successo scolastico e formativo delle fasce più svantaggiate; promuovere l’accoglienza e integrazione sociale dei migranti secondo una visione umanitaria che riconosce agli stessi il diritto ad una esistenza dignitosa; sostenere progetti di sostegno a distanza, di cessione gratuita di alimenti o prodotti di cui alla legge 19 agosto 2016, n. 166, o che prevedono l’ erogazione di denaro, di beni o di servizi a sostegno di persone che vivono sotto la soglia della povertà;
  11. progettare, organizzare e gestire interventi di promozione della cultura e dell’arte. Svolgere, organizzare e gestire attività teatrali, musicali, mostre d’arte e eventi espositivi in genere , pòromosse sia da parte dei soci che di compagnie, di complessi musicali, di agenzie di comunicazione e di promozione culturale, di operatori culturali esterni;
  12. predisporre progetti socialmente utili ed eventi ricreativi in genere destinati ai bambini, ai giovani, agli adulti e agli anziani, favorendo il contatto e lo scambio multigenerazionale; promuove e organizza eventi sportivi, favorisce la creazioni di gruppi sportivi e lo sviluppo delle attività sportive in genere come fattori di forte coesione sociale;
  13. promuovere azioni concrete e iniziative nel campo del risparmio energetico e per il rispetto e la protezione dell’ambiente, per la valorizzazione del patrimonio boschivo, faunistico e paesaggistico del paese;
  14. stimolare la crescita della consapevolezza del bene ambiente lavorando sui giovani nelle scuole, sulle singole persone e sui nuclei familiari per un’azione nel territorio sui temi della raccolta differenziata, dell’inquinamento atmosferico e della mobilità sostenibile (bike e car sharing, trasporto pubblico, etc);
  15. organizzare incontri, convegni, dibattiti e eventi di qualsiasi genere finalizzati alla divulgazione delle attività e delle iniziative politiche, culturali, turistiche, scientifiche, ricreative e sportive promosse dell’Associazione o ad esse connesse o sui temi di interesse della stessa, favorendo al massimo il protagonismo dei partecipanti e il pluralismo delle voci che saranno messe a confronto;
  16. stampare e distribuire libri e pubblicazioni, produrre, distribuire e proiettare filmati, registrazioni ed ogni altro tipo di riproduzione visiva e sonora; organizzare e/od offrire il patrocinio a iniziative promosse da altri enti o associazioni;
  17. promuovere attività editoriali, quali pubblicazioni di bollettini, di notiziari, di siti internet, di atti di convegni, di cataloghi di mostre, di seminari, di progetti di studi e di ricerche, di giornali online, di bollettino mensili, di libri, di riviste e quaderni periodici, nonché degli studi e delle ricerche compiute in proprio o in collaborazione con Case Editrici, Enti Pubblici e Privati o con altre associazioni anche utilizzando siti internet o strumenti multimediali affini;
  18. promuovere progetti nell’ambito dei media vecchi e nuovi anche finalizzati alla comprensione delle valenze comunicative e dell’impatto sociale in relazione ai loro utilizzi;
  19. realizzare, in proprio e/o in partnership idonei strumenti e pubblicazioni per pubblicizzare e far conoscere la attività svolte ed i progetti in cui l’Associazione e gli evntuali partener è impegnata;
  20. produrre audiovisivi, fotografie, gadget ed ogni altro materiale ed oggetto necessario al perseguimento degli scopi sociali, curandone la distribuzione anche come strumento di autofinanziamento;

L’Associazione, conformemente a quanto stabilito dall’art. 4 del D. Lgs n. 117/2017,

realizza le attività di interesse generale sopra individuate con modalità erogativa, mutualistica, economica, secondo le determinazioni del Consiglio Direttivo L’Associazione nell’esplicare le suddette attività metterà in atto tutte le iniziative idonee al conseguimento degli scopi che si prefigge, di perseguire attraverso esse avvalendosi di risorse e competenze proprie e/o della consulenza di esperti e di collaboratori esterni.

L’Associazione potrà esercitare anche attività diverse da quelle soprariportate, conformemente a quanto stabilito dall’art. 6 del D. Lgs. n. 117/2017 e successive modifiche ed integrazioni secondo i criteri e nei limiti stabiliti nel medesimo articolo .

L’Associazione, conformemente a quanto stabilito dall’art. 6 del D. Lgs. n. 117/2017 e successive modifiche ed integrazioni, potrà esercitare anche attività diverse da quelle soprariportate, secondo criteri e limiti stabiliti dal Decreto Ministeriale citato nel suddetto articolo. L’Associazione, conformemente a quanto stabilito dall’art. 4 del D. Lgs n. 117/2017, realizza le attività di interesse generale sopra individuate con modalità erogativa, mutualistica, economica, secondo le determinazioni del Consiglio Direttivo.

Il Presidente dell’Assemblea dà lettura dello Statuto (che si riporta in allegato al presente atto e ne forma parte integrante e sostanziale), che dopo ampia e proficua discussione viene posto in votazione ed approvato all’unanimità.

Lo statuto associativo stabilisce in particolare che l’adesione all’Associazione é libera, che il funzionamento é basato sulla volontà democraticamente espressa dai soci, che le cariche sociali sono elettive e che é assolutamente escluso ogni scopo di lucro.

L’Associazione è denominata “ORA SPOLETO – Associazione di promozione

socialein sigla “ORA SPOLETO – APS”_ ha sede a Spoleto, in Corso Garibaldi 71 ed ha durata a tempo indeterminato.L’Associazione non ha fini di lucro.

E’ vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale, durante la vita dell’Associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposti dalla legge. Gli utili o gli avanzi di gestione sono impiegati esclusivamente per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse. Le attività, il funzionamento degli organi sociali e le altre norme che regolano la vita dell’Associazione sono stabiliti dallo Statuto.

Si passa all’elezione dei membri del Consiglio Direttivo. Vengono all’unanimità eletti:

  • Irene Maturi________ Presidente;
  • Roberto D’Orsi_____ Vicepresidente;
  • Roberto Rapastella__ Ufficio Segreteria e Coodinamento;
  • Moreno Orazi Ufficio Segreteria e Coodinamento;
  • Marina Antonini Ufficio Segreteria e Coodinamento;
  • Manfredo Proietti___ Tesoriere;
  • Rolando Ramaccini_ Consigliere
  • Bruno Toniolatti____ Consigliere
  • Franca Reggiani____ Consigliere
  • Maria Elena Bartoli__ Consigliere
  • Elisabetta Proietti___ Consigliere
  • Katarzyna Ewa Muchowicz Consigliere
  • Giorgio Gentili______ Consigliere

Al Presidente vengono conferiti tutti i poteri di gestione e di rappresentanza

dell’Associazione con firma sociale di fronte a terzi.

Gli eletti dichiarano di accettare la carica.

Il presente atto che consta di __nove__ pagine, viene letto, approvato e sottoscritto.

Spoleto lì, _13 settembre 2018___________________

Firma dei soci fondatori